Suggestion
    Tape you can trust

    Close


    Hai domande su PPM, sui nostri prodotti o servizi?
    Per favore scrivici.
    Saremo lieti di rispondere alle tue richieste.

    1. Informazioni Personali


    2. Informazioni Azienda

    3. Informazioni di contatto

    4. Il tuo messaggio

    5. Privacy

    Ho letto l'avviso sulla protezione dei dati e accetto.

    Acconsento all’utilizzo dei miei dati personali da parte di PPM per l’invio di newsletter e comunicazioni promozionali ai fini di marketing diretto attraverso e-mail
    Informativa Newsletter

    6. Vai!

    Home / News / Come usare il nastro per mascheratura: una breve guida di PPM Industries

    Come usare il nastro per mascheratura: una breve guida di PPM Industries


    Quando si tinteggiano pareti e soffitti, spesso è necessario proteggere le superfici vicine – come gli stipiti di porte e finestre – dal rischio che la pittura schizzi o coli. Per rivestirle al meglio, la soluzione più efficace è usare un nastro per mascheratura. Ecco alcuni consigli per applicare e utilizzare correttamente questo prodotto.

     

    Pulisci bene la superficie

    Prima di tutto, assicurati che l’area da coprire sia asciutta e priva di polvere. Lo sporco e l’umidità potrebbero compromettere l’aderenza del nastro di mascheratura alla superficie, lasciando colare la pittura e provocando sbavature.

    Scegli il nastro più adatto

    A seconda delle condizioni di lavoro, un nastro di mascheratura specifico può essere meglio di uno generico. Per applicazioni all’aperto dovresti usare un nastro waterproof, resistente all’umidità, alle temperature estreme e ai raggi UV; d’altro canto, se vuoi proteggere delle superfici delicate, sarà meglio scegliere un nastro di mascheratura “low tack” che, grazie a una capacità di adesione ridotta, non danneggia le superfici.

    Come applicare il nastro correttamente

    Srotola il nastro in modo delicato ma fermo per evitare di strapparlo o di formare delle grinze. Quindi applicalo alla superficie da rivestire, esercitando una leggera pressione della mano e delle dita per permettergli di aderire perfettamente; in questo passaggio, stai attento a coprire completamente gli spazi vuoti e gli spigoli, in modo da poter poi imbiancare con la massima precisione. Per le aree più piccole e gli angoli, usa un cutter per sagomare il nastro.

    Procedi all’imbiancatura e lascia asciugare la pittura

    Ora puoi tinteggiare in tutta tranquillità. Non farti scrupoli a dipingere sul nastro per procedere più velocemente: i prodotti migliori resistono ai tipi di pittura più usati e assicurano una protezione totale alle aree che rivestono. Quando hai finito, lascia asciugare la pittura prima di rimuovere il nastro.

    Rimuovi il nastro

    Rimuovi il nastro con un movimento delicato e uniforme, tenendo un angolo di 45° per ottenere risultati migliori. Per un lavoro impeccabile, puoi scegliere un nastro di mascheratura che non lascia residui una volta rimosso.

    Ora il tuo lavoro è finito: complimenti!

    Un ultimo consiglio: quando scegli un nastro adesivo è importante verificare l’adeguatezza di ogni nastro applicandolo nelle reali condizioni di utilizzo, in modo da trovare un prodotto che si adatti perfettamente alla superficie, alla temperatura e al tipo di pittura.

    Scopri tutti i nastri di PPM per il fai-da-te!

    Registrati
    alla nostra newsletter

    Ho letto l'informativa privacy.

    Acconsento all’utilizzo dei miei dati personali da parte di PPM per l’invio di newsletter e comunicazioni promozionali ai fini di marketing diretto attraverso e-mail
    Informativa Newsletter