Riparare e rifinire le carrozzerie danneggiate: un kit pratico

Scritto da Ionela Stetco

Pintando-en-paintTROTTER
Molti dei veicoli che vengono portati dal carrozziere presentano danni di piccola entità, e quindi necessitano di interventi ridotti in tempi rapidi. In questo articolo, scopriamo le soluzioni migliori per gestire le piccole riparazioni, migliorando l'efficienza degli interventi e risparmiando tempo e denaro.

Quando dobbiamo effettuare piccole riparazioni, il segreto per una maggiore efficienza sta nella scelta delle attrezzature adeguate per ridurre i tempi e il dispendio di energie. Innanzitutto, dobbiamo considerare l'uso di una cabina di verniciatura: è davvero necessario sottoporre l'intera automobile ai cicli di essiccazione? C'è una soluzione che permetta di far asciugare solo la superficie interessata? Poi, possiamo prendere in considerazione l'uso di nastri e pellicole di mascheratura: serve davvero ricoprire l'intera auto per riverniciare un solo graffio?

Le cabine di verniciatura mobili

Le risposte a queste domande arrivano da una soluzione innovativa: la cabina di verniciatura mobile, uno strumento flessibile che può essere usato per sottoporre ai cicli di essiccazione solo le superfici danneggiate del veicolo. Una cabina mobile è dotata di ruote e può quindi essere spostata facilmente lungo la scocca del veicolo, risolvendo la maggior parte dei problemi logistici della riparazione. Grazie alla sua struttura e all'uso della pellicola protettiva, la cabina può essere utilizzata solo sull'area da riverniciare, permettendo di risparmiare tempo ed energie e limitando l'uso del nastro di mascheratura e del nastro adesivo sul resto dell'auto.

Vediamo nel dettaglio come si usa la cabina di verniciatura mobile:

  • Posiziona la cabina mobile a una distanza sufficiente dalla superficie da asciugare e collegala alle reti di alimentazione della carrozzeria; imposta i parametri desiderati in base al ciclo di essiccazione desiderato.
  • Sigilla la cabina attorno all'area da riparare con l'aiuto della pellicola protettiva e del nastro; taglia la pellicola per adattarla alla superficie da trattare, creando un ambiente ermetico che impedisca alla vernice di filtrare.
  • Entra nella cabina e azionala: ora puoi iniziare a lavorare con la vernice spray. Il sistema di ricircolo dell'aria impedisce alla polvere e alla sporcizia di entrare nella cabina.
  • Se devi ridurre i tempi di essiccazione, le migliori cabine comprendono anche un sistema a infrarossi a onde corte per velocizzare il processo. Una volta terminato il lavoro, basta spegnere la cabina e ripulirla prima dell'utilizzo successivo.

Equipos Lagos produce un modellopremium di cabina per la verniciatura mobile: PaintTROTTER, un prodotto che aumenterà l'efficienza della tua carrozzeria, facendoti risparmiare tempo e denaro mentre esegui piccole riparazioni.

 

 

Alcuni consigli in merito al nastro di mascheratura

Il nastro di mascheratura giusto è tanto importante per migliorare l'efficienza del lavoro quanto la cabina adeguata. Prima di tutto, ricorda di scegliere un nastro in grado di sopportare le alte temperature necessarie perché la vernice si asciughi. Poi è importante usare un prodotto che non lascia residui sul veicolo quando viene rimosso. Infine, scegli un nastro resistente a tutti i tipi di vernice più usati e adatto a superfici diverse: potresti doverlo applicare su gomma, vetro e plastica oltre che sul metallo.

Per le piccole riparazioni, spesso è necessario proteggere le superfici sottili e irregolari dall'eccesso di vernice: in questo caso, puoi usare un nastro di mascheratura Fine Line come JWT Auto, un nastro fine e flessibile, perfetto per questo tipo di applicazioni.

 

Se vuoi scoprire altri nastri di mascheratura per auto,

dai un'occhiata a tutta la gamma di nastri di PPM Industries!