Come usare il nastro per mascheratura: una breve guida di PPM Industries

Scritto da Ionela Stetco

skymask-03.i1748-kCgZKZe-l2
Quando si tinteggiano pareti e soffitti, spesso è necessario proteggere le superfici vicine – come gli stipiti di porte e finestre – dal rischio che la pittura schizzi o coli. Per rivestirle al meglio, la soluzione più efficace è usare un nastro per mascheratura. Ecco alcuni consigli per applicare e utilizzare correttamente questo prodotto.

Pulisci bene la superficie

Prima di tutto, assicurati che l'area da coprire sia asciutta e priva di polvere. Lo sporco e l'umidità potrebbero compromettere l'aderenza del nastro di mascheratura alla superficie, lasciando colare la pittura e provocando sbavature.

Scegli il nastro più adatto

A seconda delle condizioni di lavoro, un nastro di mascheratura specifico può essere meglio di uno generico. Per applicazioni all'aperto dovresti usare un nastro waterproof, resistente all'umidità, alle temperature estreme e ai raggi UV; d'altro canto, se vuoi proteggere delle superfici delicate, sarà meglio scegliere un nastro di mascheratura "low tack" che, grazie a una capacità di adesione ridotta, non danneggia le superfici.

Come applicare il nastro correttamente

Srotola il nastro in modo delicato ma fermo per evitare di strapparlo o di formare delle grinze. Quindi applicalo alla superficie da rivestire, esercitando una leggera pressione della mano e delle dita per permettergli di aderire perfettamente; in questo passaggio, stai attento a coprire completamente gli spazi vuoti e gli spigoli, in modo da poter poi imbiancare con la massima precisione. Per le aree più piccole e gli angoli, usa un cutter per sagomare il nastro.

Procedi all'imbiancatura e lascia asciugare la pittura

Ora puoi tinteggiare in tutta tranquillità. Non farti scrupoli a dipingere sul nastro per procedere più velocemente: i prodotti migliori resistono ai tipi di pittura più usati e assicurano una protezione totale alle aree che rivestono. Quando hai finito, lascia asciugare la pittura prima di rimuovere il nastro.

Rimuovi il nastro

Rimuovi il nastro con un movimento delicato e uniforme, tenendo un angolo di 45° per ottenere risultati migliori. Per un lavoro impeccabile, puoi scegliere un nastro di mascheratura che non lascia residui una volta rimosso.

Ora il tuo lavoro è finito: complimenti!

Un ultimo consiglio: quando scegli un nastro adesivo è importante verificare l'adeguatezza di ogni nastro applicandolo nelle reali condizioni di utilizzo, in modo da trovare un prodotto che si adatti perfettamente alla superficie, alla temperatura e al tipo di pittura. 

 

Scopri tutti i nastri di PPM per il fai-da-te!